Pesaro, sindaco Pd apre la giunta alla 5s Frenquellucci. Crimi le scrive: “Fuori dal Movimento”

Matteo Ricci, sindaco del Pd di Pesaro, apre le porte della sua giunta ai Cinque Stelle. “Ho chiesto a Francesca Frenquellucci, capogruppo del Movimento 5 stelle, di entrare in giunta comunale come assessore all’Innovazione”, dice il primo cittadino pesarese, presidente di Ali-Autonomie locali italiane. Ad ottobre scorso, Ricci aveva già aperto alla collaborazione con i grillini, affidando alla stessa Frenquellucci i rapporti con l’Università.

Ma la risposta del reggente del M5s è durissima. “Se è vero, esca dal Movimento”. A quanto si apprende, Vito Crimi ha inviato una lettera a Frenquellucci, rappresentandole come l’ingresso in una giunta non a guida M5S sia incompatibile con la permanenza all’interno del Movimento. Qualora l’accettazione di tale incarico corrisponda al vero, il capo politico ha chiesto all’interessata di comunicare immediatamente se intenda autosospendersi. In ogni caso, la sua posizione sarà posta al vaglio del collegio dei probiviri.

Politica

Pesaro apre l’esperimento Pd-5 stelle. Il sindaco Ricci nomina assessore un grillino: “Siamo i primi. Per scelta, non per necessità”
di GIOVANNA CASADIO

Poco dopo arriva la replica di Frenquellucci: “Dimettermi, autosospendermi? E perché? Non capisco perché non posso fare quello che M5s sta facendo ai tavoli nazionali. Comunque, non ho ancora deciso”. Non esattamente, perché in tarda serata arriva un chiarimento: “Ho accettato di fare l’assessore in giunta, non c’è nessuna indecisione”. Lo stesso sindaco Ricci sottolinea: “Mi sembra una nota molto strana quella di Crimi. Sarebbe come chiedere a tutti i ministri 5 stelle di autosospendersi perché sono al governo nazionale con il Pd. A Pesaro abbiamo fatto le cose in maniera trasparente e lineare, partendo da contenuti importati come l’università. Abbiamo collaborato bene e ringrazio i 5 stelle di Pesaro che oggi in assemblea hanno appoggiato il progetto sostenendo Frenquellucci”.

“In questi mesi – continua il sindaco dem di Pesaro – ho apprezzato molto inoltre le caratteristiche e l’impegno di Francesca, molto appassionata e determinata a dare un contributo concreto al miglioramento della città”. “Come assessore all’innovazione – sottolinea Ricci – potrebbe seguire le attività economiche, i servizi demografici, le reti informatiche e la città digitale, democrazia diretta, università. Tutte tematiche care storicamente al movimento di appartenenza. Credo che possiamo essere il primo comune in italia – conclude il sindaco dem – a creare una collaborazione di questo tipo; del resto siamo forti della coerenza del percorso che abbiamo fatto insieme e dei risultati ottenuti in così poco tempo. Nelle condizioni politiche nazionali e cittadine che si sono create, l’ingresso in giunta di Francesca mi sembra la naturale conseguenza”.

La stessa Frenquellucci aveva ringraziato su Facebook il sindaco, sottolineando come la richiesta di Ricci nascesse “dal lavoro svolto nell’ambito del laboratorio politico che è stato messo in atto qui a Pesaro cinque mesi fa. Ho contattato i consiglieri e gli attivisti del gruppo con i quali ho lavorato che appoggiano in toto questa proposta”.

La decisione di Ricci potrebbe aprire interessanti prospettive di un accordo politico anche per le elezioni regionali della prossima primavera. Sebbene la frenata di Crimi metta in dubbio questa possibilità.
 

“La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile”

Carlo Verdelli
ABBONATI A REPUBBLICA

Argomenti:
pd
M5S
Movimento 5Stelle
pesaro

Protagonisti:
matteo ricci
Francesca Frenquellucci

di TOMMASO CIRIACO

di STEFANO FOLLI

Source link